Il software intelligente riduce il numero di step del processo

Le due versioni del software t project permettono di produrre tubi con maggiore sicurezza.

La complessità diventa semplicità con le possibili connessioni con sistemi CAD, BDE o ERP, con macchine e robot per la piegatura di tubi. Tutte le interfacce più comuni possono essere utilizzate, permettendo di visualizzare e verificare i processi. Sono state sviluppate due versioni del software transfluid t project, per aspetti chiave in diverse aree della produzione di tubi e per soluzioni individuali. Queste versioni possono essere utilizzate a seconda delle esigenze del momento.

Pianificazione in sicurezza di geometrie diverse e sequenze di piegatura
Uno dei punti di forza del software è la riduzione del numero di step di produzione per ottenere le componenti finite e ridurre così i costi di manufattura. Questo grazie alle soluzioni efficienti per le piegatubi e in combinazione con tutti i sistemi CAD più comuni. Prima di cominciare il processo di piegatura il software elimina ogni possibile collisione con i macchinari, gli attrezzi e l’ambiente lavorativo, testando la fattibilità delle geometrie dei tubi. Il programma CAD fornisce online i parametri per le attrezzature e il macchinario. Se viene utilizzato un robot per la piegatura, il software permette di elaborare i dati necessari, evitando una riprogrammazione costosa del robot, e si possono usare gli stessi dati di una piegatubi convenzionale. Il software preinstallato esegue tutti i calcoli necessari per la sequenza operativa del robot.

Software per il processo di taglio: risparmio del materiale e identificazione precisa dei processi interconnessi
La soluzione informatica supporta anche il taglio economico di tubi. Un software per ottimizzare gli scarti da taglio è disponibile per i sistemi di troncatura; le lunghezze vengono determinate con precisione, portando a un notevole risparmio di materiale. Questa soluzione è particolarmente efficiente nei sistemi di troncatura orbitale senza trucioli transfluid t cut . Una lista dei tagli viene prodotta allo stesso tempo del processo di produzione. La sequenza dei tagli viene automaticamente migliorata e i tubi semi-lavorati possono essere utilizzati con uno spreco minimo. Il pezzo è identificabile durante tutto il processo di produzione, grazie alla marcatura individuale, che include dati quali i sistemi di connessione e il processo di piegatura. Il trasferimento di dati avviene tramite interfacce con CAD, ERP e altri programmi.

Un software unico, due soluzioni in versioni singole o interconnesse
t project si basa sul sistema operativo Windows e il suo uso è intuitivo. Il software tiene conto di dati specifici per i materiali usati durante la lavorazione per ottenere risultati di piegatura accurati, dati che vengono trasmessi in sicurezza. E in aggiunta, vari moduli supplementari contengono i dati per completare i processi di lavorazione, in modo da ottenere un miglior controllo della produzione, e gestiscono anche i dati della tecnica di sagomatura. Per una maggiore sicurezza dei dati, t project può essere connesso alla rete aziendale interna (intranet).

Le due versioni del software sono disponibili quali varianti singole o interconnesse. La prima versione, t project Basic, contiene pressoché l’intero equipaggiamento digitale di base. Questo permette una conversione diretta delle isometrie in dati per la piegatura e il calcolo automatico dei valori di correzione e sovrapiegatura. Inoltre, l’inserimento dei dati della diagonale dello spazio lavorativo permette all’operatore di avere un controllo semplice e manuale della componente piegata. Le geometrie possono anche essere inserite manualmente, nel caso il disegno dei tubi non fosse presente in CAD.
La versione t project Professional offre le stesse funzioni e altre aggiuntive. Calcola automaticamente i prolungamenti necessari, per esempio, e i test anticollisione garantiscono un processo di produzione più sicuro. Nel caso in cui il software identificasse una possibile collisione calcola autonomamente una soluzione. Il modulo Import contiene 30 interfacce con quasi tutti i programmi più comuni, quali IGES, STEP, JT o PCF, per la connessione a CAD, a macchine per la misurazione e programmi Office. Per l’esportazione di dati, quali file IGES, ad esempio, in vari sistemi, il software mette a disposizione 10 interfacce d’esportazione.

La simulazione di tubi con flange o altre sagomature sono un aspetto utile nell’applicazione pratica. Per effettuare i calcoli per un pacchetto completo di geometrie diverse di tubi e verificare l’assenza di collisioni, il software dispone di una funzione Multitest. Si verificano le geometrie con calcoli in background e le piegature non fattibili vengono segnalate ed eliminate. Contestualmente vengono proposte le soluzioni alternative di piegatura. Il software transfluid offre la soluzione migliore per le esigenze più diverse.

Video su YouTube

Parole: 739
Caratteri con spazi vuoti incl.: 4.944

 

transfluid®
Maschinenbau GmbH

Hünegräben 20-22
57392 Schmallenberg

PR/Media

Tobias Masur

tmasur@transfluid.de

 

Downloads

Immagine

Docx

 

Torna indietro